Home » Parte da Tel Aviv il cammino verso l’Europeo: il match con Israele in diretta su Rai 2 oggi alle 17.30
Intervista

Parte da Tel Aviv il cammino verso l’Europeo: il match con Israele in diretta su Rai 2 oggi alle 17.30

Il debutto delle Azzurre nelle qualificazioni. La Ct Bertolini: “Non sottovalutiamo l’avversario, le ragazze sanno che il Mondiale è stato un punto di partenza”.
Le cinquanta posizioni di vantaggio nel ranking FIFA (14a l’Italia, 64° Israele) lasciano pensare che i favori del pronostico siano tutti per le Azzurre, che domani a Tel Aviv (ore 17.30 italiane, diretta su Rai 2) faranno il loro esordio nelle qualificazioni al Campionato Europeo che si disputerà nel 2021 in Inghilterra.Grazie alla bella cavalcata nel Mondiale, l’Italia del calcio femminile ha ottenuto visibilità e consensi, un patrimonio da incrementare attraverso il bel gioco, ma anche a suon di vittorie: c’è una qualificazione da conquistare e portare a casa due successi nelle prime due trasferte in Israele e in Georgia vorrebbe dire iniziare in discesa il cammino che porta ad EURO 2021.Per farlo la Nazionale si affida a gran parte delle ragazze protagoniste in Francia (17 su 23), un gruppo che dovrà fare a meno dell’infortunata Barbara Bonansea ma che potrà contare sulla freschezza delle 6 nuove, dai portieri Durante e Baldi, a Panzeri, Bonfantini, Caruso e Marinelli.“Il rischio di questa partita – il monito della Ct Milena Bertolini– è quello di sottovalutare l’avversario, visto che Israele è dietro nel ranking e ha meno tradizione di noi. Ma le ragazze sanno che il Mondiale è stato un punto di partenza e non di arrivo. Domani e nelle prossime gare il risultato dipenderàdall’atteggiamento che avremo in campo. Il calcio femminile in Israele sta crescendo, c’è maggiore attenzione e diverse calciatrici stanno acquisendo
esperienza giocando in campionati esteri”.Anche Sara Gama invita a non prendere sottogamba il debutto nelle qualificazioni: “Affrontiamo una squadra che cerca di impostare il gioco, sono più preparate fisicamente rispetto a qualche anno fa e non dovremo sottovalutarle in nessun modo”. La capitana azzurra lancia anche un messaggio alle colleghe israeliane: “L’invito è quello di seguire la propria passione, di non mollare mai. Nella vita non si conquista niente facilmente e l’unica via è il lavoro”.

cit: comunicato stampa nazionale femminile