Home » Lidia Gramolelli, Football Milan Ladies: “Segnare è paragonabile ad un primo bacio, quella emozione da mal di stomaco”
Intervista Squadra della settimana

Lidia Gramolelli, Football Milan Ladies: “Segnare è paragonabile ad un primo bacio, quella emozione da mal di stomaco”

Lidia Gramolelli attaccante classe ’90, le Milan Ladies attualmente terze in classifica a 18 punti, a soli tre punti dalla vetta.

Come nasce il tuo amore per il calcio?

Ho iniziato quando ero piccolina, mio fratello giocava a calcio. Per imitarlo ho iniziato a familiarizzare con il pallone da calcio. All’inizio giocavo a pallavolo ma prendevo la palla più con i piedi che con le mani. Cosi  mia madre riflettendoci bene ha pensato fosse più opportuno farmi giocare a calcio! Ho cominciato nei campetti dell’oratorio, poi nella squadra maschile vicino casa. Oggi fortunatamente il calcio femminile è in crescita, quindi le ragazze che decidono di fare questo sport  possono andare direttamente in una squadra femminile.

L’emozione che provi quando segni è paragonabile a cosa nella tua vita?

Questa è una domanda difficile…è paragonabile ad un primo bacio. Quella emozione da mal di stomaco.

Come convinceresti gli uomini a venire vederti giocare?

Li convincerei dicendogli…avete una palla?!!!

La nazionale italiana è fuori dai mondiali, quella femminile ha disputato una partita il 28 novembre vincendo 1-0 con il Portogallo. Se si qualifica è un segnale forte per il calcio femminile?

Si assolutamente. Già adesso nei social network le immagini della nostra nazionale stanno riscuotendo successo. Per il calcio femminile è una cosa positiva che la nazionale maschile non si sia qualificata. Ovviamente da italiana sono ancora arrabbiatissima. Però magari le persone che non vedranno il mondiale maschile sono ancora arrabbiati con i maschi e vedranno le donne.