Home » Le Azzurre preparano l’esordio nell’Algarve Cup. Bertolini: “Siamo orgogliose di essere qui”
Conferenze stampa Intervista

Le Azzurre preparano l’esordio nell’Algarve Cup. Bertolini: “Siamo orgogliose di essere qui”


NAZIONALE A FEMMINILE

Questa sera 21.15 ora italiana (diretta su RaiSport) l’Italia affronta nei Quarti di finale il Portogallo. La Ct e Sara Gama indicano la via: “Iniziamo l’anno con il piede giusto”

Dopo quattro mesi di attesa la Nazionale Femminile è pronta a tornare in campo.Stasera (ore 20.15 locali, 21.15 italiane – diretta su RaiSport) le Azzurre sfidano le padrone di casa del Portogallo nei Quarti di finale dell’Algarve Cup, il prestigioso torneo internazionale che permetterà all’Italia – in vista dei due match di qualificazione ad Euro 2021 di aprile – di confrontarsi con avversarie di primo livello. Nei tre giorni di ritiro a Vilamoura, cittadina a pochi chilometri da Faro che si affaccia sull’Oceano Atlantico, il gruppo si è allenato con intensità per ritrovare subito quel feeling e quelle sensazioni che avevano caratterizzato gli ultimi vittoriosi impegni del 2019. 

“Sono molto soddisfatta perché le ragazze stanno dando il massimo – ha dichiarato Milena Bertolini prima della rifinitura del pomeriggio – Da loro mi aspetto una grande motivazione, una grande voglia di giocare in questa competizione. Per noi è motivo di orgoglio essere stati invitati e lo dobbiamo dimostrare dal primo minuto che scendiamo in campo”. La Ct, che nel match inaugurale non potrà contare su Manuela Giugliano, alle prese con un piccolo problema alla caviglia, sa che il Portogallo è in crescita e, nonostante i precedenti siano favorevoli alle Azzurre (due vittorie su due nelle qualificazioni al Mondiale francese), chiede la massima concentrazione: “Le abbiamo già battute, ma domani all’Algarve Stadium sarà un’altra storia. È una squadra in netto miglioramento, che davanti ai propri tifosi darà il massimo. Ha calciatrici che giocano in campionati importanti e mi aspetto una partita di altissimo livello”.

Lo sa bene anche Sara Gama, che non vede l’ora di scendere in campo per inaugurare un nuovo anno a tinte azzurre: “Affrontare subito le padrone di casa sarà stimolante, noi dobbiamo farci trovare pronte e mettere in pratica i movimenti che stiamo provando in allenamento. Questo è un torneo amichevole, dove però affronteremo nazionali di grande livello. Ci teniamo a iniziare il 2020 con il piede giusto”.

In caso di vittoria con il Portogallo, l’Italia scenderà di nuovo in campo sabato 7 marzo per disputare la semifinale contro la vincente della sfida Nuova Zelanda-Belgio. Negli altri Quarti di finale, sempre in programma domani, si affronteranno Germania e Svezia, mentre le campionesse in carica della Norvegia se la vedranno con la Danimarca.

comuniucato stampa FIGC

Foto di Aurora Galli