Home » FRANCESCA NARDECCHIA LA CENTROCAMPISTA FUNAMBOLICA E CIRCENSE
Intervista

FRANCESCA NARDECCHIA LA CENTROCAMPISTA FUNAMBOLICA E CIRCENSE

NUOVO LATINA LADY


Francesca Nardecchia anche lei ha fatto la sua scelta, quella di abbracciare il progetto ambizioso della società Nuovo Latina di costituire una squadra femminile in grado di poter dire la sua nel campionato Eccellenza. Francesca Nardecchia giovane ragazza ma già conosciuta per i suoi trascorsi calcistici che hanno incantato gli spettatori sugli spalti. I suoi numeri filologicamente vengono definiti funambolici e circensi poiché quando entra in possesso del pallone ha un movimento di gambe che ipnotizza l’avversaria di turno e a volte il pallone scompare come per incanto, si lancia in avanti da sola, piroetta meglio di una ginnasta artistica alle Olimpiadi e poi il numero da circo. Quale? Duetta con i propri piedi, destro e sinistro per poi “imbustare” cioè fare il tunnel alla predestinata di turno che resta a bocca aperta e amareggiata. Una giocoliera della sfera che ha il pregio di mandare in tilt il sistema nervoso delle avversarie che prima o poi sono indotte al cosiddetto fallo di frustrazione ed allora il cartellino giallo o spesso il rosso è sempre prenotato. Un vantaggio, per il Nuovo Latina Lady , sarà averla in campo perché sicuramente dopo il primo tempo avrà fatto incassare cartellini gialli ale avversarie, specie difensori ed è un vantaggio non da poco.

E’ Francesca a raccontarci tutto di lei:

“Sono Francesca Nardecchia e oggi ho firmato per il Nuovo Latina Lady. Sono molto contenta di aver scelto questa squadra, non solo per le amicizie ma anche perchè penso sia una società seria e molto disponibile. Gioco a calcio sin da quando ero piccola: è sempre stato per me un momento fondamentale , di sfogo , momento in cui non solo conosci persone fantastiche con cui condividi la stessa passione, ma un momento in cui pensi a giocare e a divertirti così da tenere lontane tutte le cose negative. Svolgo il ruolo di centrocampista ma mi adatto facilmente ad altri ruoli. In questa stagione per crescere cercherò di dare il massimo poichè non basta solo il talento ma sono necessari anche costanza , duro lavoro e sacrifici.” 

Vittorio Bertolaccini