Home » Nella notte di Halloween finisce il sogno europeo della Fiorentina
Intervista Lady Sport news

Nella notte di Halloween finisce il sogno europeo della Fiorentina

Nella notte del 31 ottobre, allo stadio Artemio Franchi di Firenze, si spegne il sogno europeo della Fiorentina Women’s.

L’avversario è il Chelsea, squadra inglese.L’andata disputata allo  stadio Kingsmeadow le aveva viste protagoniste solo in parte, infatti avevano vinto 1-0. Ieri sera a Firenze hanno chiuso la partita con un 0-6 da brividi, complici soprattutto le ragazze viola che non hanno saputo approfittare del risultato non sfavorevole dell’andata.

Certamente la squadra inglese ha qualità tecniche molto elevate, ma a mio avviso da quello che ho visto ieri sera, è mancata la determinazione.Sono scese in campo senza cattiveria, erano troppo leziose nel costruire le azioni di gioco. Troppi inutili passaggi per cercare andare in porta, troppi pochi tiri da fuori e dentro l’area di rigore.Ogni volta che perdevano la palla, le giocatrici del Chelsea in pochi passaggi erano già nella loro area di rigore.Dopo meno di mezz’ora del primo tempo subiscono il primo gol, una doccia fredda dalla quale non si sono riprese.Non sono riuscite ad avere una reazione forte e da li sono letteralmente scivolate nell’oblio.Le Blues ne hanno approfittato e da quel momento è iniziata la loro ascesa.La goleada non rispecchia il vero valore delle ragazze viola, ma sicuramente ci vuole più carattere ed una diversa preparazione atletica per poter affrontare lo scenario europeo.Hanno patito le loro ripartente, la loro velocità e la loro preparazione atletica che ha permesso alle inglesi di restare in partita per i novanta minuti più recupero.

Le parole del mister Antonio Cincotta sottolineano la prestazione della gara di andata, nella quale avevano contenuto il risultato, ma evidenziando anche  la netta differenza contro delle avversarie superiori.Ha voluto  rimarcare la presenza di un folto pubblico a Firenze. All’andata a Londra c’erano 500 persone, ieri sera allo stadio Artemio Franchi , ce ne erano 3000.

Ora l’importante è non demoralizzarsi e pensare al campionato.Nei recuperi di mercoledì sera la Juventus porta a casa i re punti contro l’Orobica, mentre la Roma pareggia in casa contro il Tavagnacco.

Il nostro augurio è quello di rivederle in un palcoscenico europeo anche il prossimo anno.