Home » Erika Simi, Virtus Faiti Femminile, da centrocampista a punta centrale.
Intervista Lady Sport

Erika Simi, Virtus Faiti Femminile, da centrocampista a punta centrale.

Erika Simi alla Virtus Faiti Femminile che ha concluso il Campionato di Eccellenza è arrivata da centrocampista e, poi nel corso della stagione si è ritrovata a ricoprire il ruolo di punta.

Senza ripensamenti ovvio: quando entra nella ripresa è il caos nell’area avversaria per la disperazione di portiere, avversarie e anche arbitro. Alcuni rigori negati ingiustamente e qualche ammonizione per protesta caratterizzano la sua indole: sturm und drang “tempesta ed assalto”, si salvi chi può!


Erika Simi vuoi spiegarci la metamorfosi del tuo ruolo e come è maturata?

Inizialmente ero un centrocampista centrale poi la mia posizione è avanzata ed ora sta giocando come punta e in questo ruolo mi trovo molto bene

La tua esperienza al Faiti?

La mia esperienza al Faiti è iniziata quest’anno ed è stata un’esperienza formata da nuove conoscenze. Un nuovo gruppo, nuove persone, alcune già conosciute, altre del tutto nuove, e alla fine di questa avventura ormai tutte hanno costituito una grande famiglia. Mi sono trovata fin da subito bene con il gruppo e tutt’ora mi ci trovo bene. Questa esperienza per me è stata bella ma dura allo stesso momento. E in realtà vari sono stati i problemi che abbiamo affrontato tutte insieme e questa situazione mi ha portato a crescere e migliorare sia a livello calcistico che caratteriale. Ora la stagione è finita e mi è dispiaciuto non concluderla con loro per via di un mio piccolo infortunio causato alla mancanza di 3 giornate dalla fine del campionato. Sono stata assente quindi nel momento più bello perché abbiam terminato il campionato all’ottavo posto: un risultato positivo per tutte noi. Quest’esperienza me la porterò dietro come simbolo di maturazione sia a livello calcistico che personale.

Vittorio Bertolaccini