Home » Camilla Menozzi, quest’anno al Sedriano:”Noi abbiamo le ali e dobbiamo volare.”
Intervista

Camilla Menozzi, quest’anno al Sedriano:”Noi abbiamo le ali e dobbiamo volare.”

Dopo l’infortunio quanto è difficile ricominciare?

Purtroppo è all’ordine del giorno il mio tipo di infortunio1 Di certo non è una passeggiata, ma d’altronde a me le passeggiate non mi piacciono, la strada è molto ripida ed in salita, quindi piano piano si deve scalare per arrivare lassù in cima!Grazie a tutte le persone che mi stanno seguendo e mi sono vicine in questo periodo, so benissimo di farcela!

Una nuova categoria, un nuovo percorso, come pensi di affrontarlo?

Quest’anno ho deciso di rimanere vicino a casa e scegliere questa categoria, voglio affrontarlo nel migliore dei modi, senza pensare al tipo di categoria, ma insieme alle mie compagne vogliamo dare tutto per puntare in alto. È un bellissimo progetto quello messo a disposizione dal Sedriano e soprattutto un ottimo staff. Quindi noi ce la metteremo tutta!

Quanto pesano le decisioni dei vostri genitori su voi ragazze che volete giocare a calcio?

Le decisioni dei nostri genitori su noi calciatrici pesano molto! Forse a volte per paura i nostri genitori ci vogliono tenere stretti a loro. Ma piano piano capiranno che i figli bisogna lasciarli andare e seguire i propri sogni.

Noi abbiamo le ali e dobbiamo volare!