Home » Alice Coppola, Azalee Calcio, capocannoniere al Torneo Fontanabuona.In campionato 27 reti segnate fino ad ora.
Intervista Lady Sport

Alice Coppola, Azalee Calcio, capocannoniere al Torneo Fontanabuona.In campionato 27 reti segnate fino ad ora.

Come nasce il tuo amore per il calcio?

La passione del calcio mi accompagna sin da quando sono piccola. Ho iniziato con mio fratello nel cortile di casa finché un giorno, i dirigenti della squadra del mio paese, mi invitarono a provare ad allenarmi con loro. All’età di 7 anni ho iniziato a giocare, cosi, nella squadra maschile del mio paese e all’età di 13 anni sono passata al calcio femminile.

Avete appena disputato il torneo Fontanabuona, tu sei stata il capocannoniere. Sei una delle trascinatrici della tua squadra?

Nella mia squadra non ci sono ragazze che assumono la posizione di trascinatrice; quindi non mi reputo tale neppure io. Certamente cerco di coinvolgere ed incoraggiare le mie compagne a dare sempre il meglio e di non mollare mai.

Fino ad ora, in campionato, hai 27 reti all’attivo. Si può dire che hai il vizio del gol?

Io adoro segnare; la cosa più bella di un semplice gol è che trasmette energia e felicità non solo alle giocatrici, ma anche ai genitori che seguono da fuori la partita. Ventisette gol sono stati un bel traguardo per il girone di andata; questo traguardo non avrei mai potuto raggiungerlo senza il sostegno, sia in campo che fuori, delle mie compagne e dei miei mister.

Senti di avere rinunciato a qualcosa, nella tua adolescenza, per seguire questa tua passione calcistica?

Assolutamente no. Lo sport comporta tanti sacrifici, ma dopo tutto se si ama uno sport non risulta difficile affrontarli. Nella mia adolescenza questa mia passione non ha rappresentato un problema, anzi proprio il contrario. Magari quando ero più piccola, quando i miei coetanei scoprivano che giocavo a calcio mi prendevano in giro perché dicevano che era uno sport prettamente maschile, ma questo mi ha reso più forte e più determinata.